Verbale Riunione Plenaria M5S del 28 ottobre 2015

VERBALE RIUNIONE PLENARIA MoVimento 5 Stelle Segrate del  28/10/15

ORDINE DEL GIORNO

  • Sostegno alla causa NO TAV con la presenza di Giovanni;
  • Evento rifiuti zero;
  • Riassunto situazione quartiere Boffalora/Santa Monica;

L’incontro ha avuto inizio alle ore 21:15, presenti:

Diego Dimalta (Portavoce in Comune), Eleonora, Sara, Alessia, Davide, Maria Luisa, Antonio, Rossano, Domenico, Andrea, Giovanni, Renato

Sostegno causa NO TAV: Giovanni, esponente NO TAV della Val di Susa, che partecipò alla riunione plenaria di giugno 2015, prende parola illustrando le attività che svolge il loro presidio e spiega le pesanti conseguenze ambientali ed economiche che deriverebbero dalla realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione.

Ricorda inoltre  l’importanza della presenza sul territorio del  MoVimento 5 Stelle, unica forza “politica” a sostenere attivamente la causa NO TAV (In Val di Susa il Movimento 5 Stelle ha ottenuto l’80% dei voti).

invita tutti gli Attivisti di Segrate martedì 8 dicembre a trascorrere una giornata in Val di Susa (seguirà organizzazione più avanti).

Evento rifiuti zero: L’evento si terrà presso il Centro Civico di Redecesio, al costo di €100,00

che comprende anche impianto audio e video (seguito informazione di A.Berardinucci –candidato Sindaco con “I Valori della Costituzione”-,  Diego si informerà circa la  possibilità di avere la sala gratuitamente).

Rossano ci mostra il video che introdurrà la serata Rifiuti zero; scegliamo di proiettarne soltanto 1 minuto circa per evitare che si disperda l’attenzione del pubblico.

I relatori selezionati per l’evento sono:

  • Patrizia Teoldi e Maurizio Bertinelli della Rete Rifiuti Zero Lombardia;
  • Massimo de Rosa Portavoce del MoVimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati e Vice Presidente della VII Commissione
  • Gianmarco Corbetta Portavoce al Consiglio Regionale Lombardia e componente della Commissione Ambiente e Protezione Civile

Rossano propone anche l’intervento di un Dirigente di Amsa che verrà contattato in seguito.

L’evento verrà pubblicizzato tramite banchetti, che terremo a partire da sabato 7 novembre durante i fine settimana, e attraverso manifesti e/o volantini della cui realizzazione si occuperà Rossano.

Bisogna scegliere un “moderatore” che si occupi di  stilare una scaletta con gli interventi dei vari relatori e presentare la serata.

Situazione quartiere Boffalora/Santa Monica: Diego riassume il caso Boffalora/Santa Monica, partendo dall’acquisto degli immobili fino ad arrivare alla situazione attuale.

Diego fa notare che il Comune ha avuto un ruolo molto “attivo” nel caso Boffalora in quanto gli immobili sono stati acquistati con edilizia convenzionata, il Comune ha autorizzato i permessi per edificare e sempre quest’ultimo ha incaricato Vegagest (primo operatore) di costruire; pertanto sarebbe corretto che sia il Comune ad occuparsi della risoluzione dei problemi dei cittadini residenti a Santa Monica.

Diego segnala inoltre che nei programmi dell’amministrazione vi è la realizzazione di una Cittadella dello Sport che, se creata nel quartiere Boffalora, risolverebbe i problemi raggiungendo tutti e tre gli obiettivi prefissati in quanto verrebbe ridotto il consumo di suolo creando però servizi per i cittadini come ad esempio un parco, una palestre e aree giochi per bambini

Tutti i partecipanti hanno espresso la propria opinione in merito ai vari argomenti trattati durante l’incontro.

Annunci