E alla fine i Greci si ricordano di essere padri della Democrazia

images

Ieri, 5 luglio 2015, abbiamo ricevuto – in Italia e in Europa – una grande lezione di democrazia, nel senso classico del termine, originario: governo del popolo!

Il coraggio di uomini di una civiltà antica, da cui molti di noi discendono, insegna che… “si può”:

L’uomo può “contare” su se stesso, può ancora fare sentire la sua voce, può esprimere le sue perplessità e dire di “no” alla “schiavitù” dei banchieri di Europa; insomma, l’uomo consapevole può evolvere.

Questa rinnovata “grecità”, emersa allorché l’uomo stava camminando sul bordo del baratro, non potrà che infondere in tutti noi la forza necessaria per unirci nella solidarietà e tornare a lottare per chiedere, nel Paese e in Europa, il rispetto del diritto “sovrano” a esistere, a produrre e commerciare, liberi dai vincoli economici (imposti) che rischiano di soffocare ogni iniziativa.
Ora toccherà a noi italiani, portoghesi o spagnoli spingere “oltre” anche i nostri Governi, affinché i Popoli, riacquistando la Sovranità possano pronunciarsi su una scelta referendaria così vitale.
Grazie Grecia! Grazie per la lezione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...