Trivellazioni.. perchè Micheli non ha votato a favore della mozione del Movimento 5 Stelle?

Fracking704x400-704x400

Il decreto legge “Sblocca Italia” ha fatto molto parlare in questo periodo. La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale è avvenuta in data 12 settembre 2014.               Titolo: “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive”.

Il gruppo M5S Lombardia ha giocato d’anticipo, salvaguardando la Lombardia. Vi riportiamo qui sotto, in sintesi, l’articolo scritto dai nostri attivisti, sulla mozione presentata al Consiglio Regionale Lombardo (la versione integrale al seguente link:   Vittoria di M5S: la Regione Lombardia contro le trivelle di Renzi. PD pro-trivelle scandaloso.)

Il 14 Ottobre, il Consiglio Regionale ha discusso e approvato una mozione presentata dal Movimento 5 Stelle Lombardia, che chiede alla Giunta di mettere in campo azioni per fermare l’articolo 38 del decreto legge del Governo Renzi. Quest’articolo se non verrà contrastato, permetterà la ricerca, la trivellazione e lo stoccaggio indiscriminato di idrocarburi.

Andrea Fiasconaro, nostro consigliere e primo firmatario dell’atto, spiega: “Lo Sblocca Italia prevede che le procedure di valutazione d’impatto ambientale diventino di competenza nazionale e di accorciare i tempi di valutazione. C’è il rischio di non garantire valutazioni corrette e le regioni saranno private di competenze in materia energetica. Su questi temi, la fretta di garantire scavi e trivellazioni è cattiva consigliera e ringraziamo l’Assessore Terzi per la sensibilità attestata su questo tema”.

“La mozione invita la Giunta a mettere in campo tutte le iniziative possibili affinché nell’iter di conversione in legge del decreto legge sia modificato l’articolo – continua Fiasconaro – oppure di impugnare la legge di conversione qualora non venissero apportate modifiche all’articolo 38″.

Troviamo scandaloso il voto contrario a questa mozione del PD che si conferma compattamente complice di Renzi nello scempio di questo Paese, ma siamo ancora più stupiti del voto contrario alla nostra mozione del nostro concittadino Paolo Micheli (in regione come consigliere di Patto Civico con Ambrosoli).

Fino a poco tempo fa la sua posizione sembrava essere contro le trivellazioni. Infatti, Micheli stesso scriveva sul suo blog, in chiusura ad un post in merito : “…Voglio dire però che con la Martesana già martoriata dai lavori della Brebremi e della Tem, almeno le trivellazioni del metano ce le potevano risparmiare”.

Come giustifica ai cittadini di Segrate e della Lombardia, questa votazione? Non era lui il cavaliere puro destinato a preservare l’ambiente della Lombardia e in special modo di Segrate?

G.R.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...