Elezioni europee: irregolarità a Segrate

Il Meetup di Segrate ringrazia i 2755 elettori che hanno sostenuto il MoVimento 5 Stelle alle elezioni europee e intende informare i cittadini di alcune irregolarità che si sono verificate ai seggi.

Come previsto dal paragrafo n. 31 della Circolare n. 4 del Ministero dell’Interno (Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione – Parlamento europeo), i rappresentanti di lista del M5S di Segrate si sono presentati poco prima delle ore 16,00 ai seggi per poter assistere alle operazioni di insediamento.

Purtroppo i seggi erano già chiusi o, nella migliore della ipotesi, le operazioni si erano già svolte in loro assenza; per cui i rappresentanti di lista venivano invitati a presentarsi il mattino succesivo per l’identificazione dei presidenti, i quali mostravano la comunicazione ricevuta dal Comune di Segrate che li convocava per l’apertura alle ore 14,00 (all’avviso era unito il modulo di nomina del segretario prestampato dal Comune con evidente cancellazione dattiloscritta delle ore 16,00, come da T.U. 361/1957, con le 14,00).

Dal momento che ci è apparso subito chiaro che si fosse in presenza di un illecito delle Autorità preposte (Sindaco, Comune di Segrate e Ufficio elettorale), i nostri rappresentanti di lista si sono immediatamente riuniti davanti al Comune e sono stati accompagnati nell’ufficio elettorale dal designatore delegato per segnalare l’incidente. L’Ufficio, “incredulo”, dopo le opportune verifiche in Prefettura e al Ministero, ha accolto il reclamo e autorizzato la riapertura dei seggi, ricontattando i rispettivi presidenti.

Non intendendo gravare oltre misura l’opera degli addetti ai seggi (ormai chiusi) e delle autorità di vigilanza preposte (polizia di stato, etc.,), si è convenuto con l’ufficio Elettorale di far riaprire dei seggi “a campione”. La estrema difficoltà di reperire il numero legale di scrutatori e presidenti per la riapertura, tuttavia, ha costretto a tarda sera, per la quasi totalità dei casi, a rinviare la verifica richiesta al giorno seguente.

Per non ritardare le operazioni di voto, i nostri rappresentanti di lista, tra le 6,45 e le 7,00 di domenica mattina si sono dovuti limitare a un controllo “simbolico” e sommario in quasi tutte le sezioni (verifica “per differenza” del numero di schede non autenticate), ottenendo la verbalizzazione dell’accaduto.

Sappiamo che la legge non ammette ignoranza, per cui Presidenti di seggio e scrutatori avrebbero dovuto esserne a conoscenza e farla rispettare, anche disattendendo l’illegittima convocazione del Comune. Ma è di certo ben più grave la responsabilità di chi li ha indotti all’errore, non rispettando quanto previsto dalla legge elettorale.

I rappresentanti di lista del M5S di Segrate, certi dell’assoluta buona fede di coloro che prestavano la propria opera in sede di seggio, non intendono ignorare la responsabilità dell’accaduto gravante sugli enti preposti, Sindaco di Segrate in primis.

Gli attivisti del Meetup di Segrate

Annunci

3 pensieri su “Elezioni europee: irregolarità a Segrate

  1. l’organizzazione del m5s di segrate è stata avvisata dal sottoscritto e le cose sarebbero andate diversamente se ci fossimo presentati alle 14.30, quindi in parte la colpa è anche nostra.
    paolo

    • Caro Paolo,
      come sai bene perché informato “in diretta” di tutti i passaggi che abbiamo affrontato sabato 24 maggio, i fatti sono questi: subito dopo aver ricevuto la tua comunicazione (che hai inoltrato solo a un paio di persone del gruppo, non a tutti), l’attivista segratese che aveva il compito di coordinare i rappresentanti di lista si è messa in contatto con il delegato elettorale del M5S per Segrate. Ebbene, dopo aver consultato la LEGGE, si è deciso di presentarsi ai seggi all’orario indicato proprio dalla LEGGE: le 16.00.
      Dovevamo forse immaginare che una convocazione anticipata, che peraltro risultava solo dalla tua comunicazione informale e da nessun atto ufficiale, sottintendesse un non regolare svolgimento delle operazioni elettorali come previste per LEGGE? Abbiamo forse sbagliato a RISPETTARE la LEGGE? Sbagliamo forse ad avvisare la cittadinanza di irregolarità formali che abbiamo denunciato all’ufficio elettorale?
      La risposta a tutte queste “domande” è, naturalmente, NO.

      Daniele Salomone
      Attivista del Meetup di Segrate e Rappresentante di lista per il MoVimento 5 Stelle a Segrate

      • il passaggio in cui dici ‘si è deciso’ è fondamentale, potevamo decidere diversamente come diversamente si sarebbe potuto agire! la risposta automatica nel rispetto della legge non porta nessun ragionamento alle spalle, è solo una giustificazione.
        ciao
        paolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...